Cambieremo l’opinione negativa su Scalea.

La cosa più bella che possiamo insegnare ai giovani è che tutto è possibile. Se insegnammo ai nostri figli che è inutile provarci perché le cose non cambieranno mai. Allora stiamo vivendo male la nostra vita. Quindi, cos’è meglio per il nostro futuro? E’ giusto insegnare alle nuove generazioni che viviamo in un mondo che non si può migliorare, oppure sarebbe meglio dare loro la possibilità di credere che se vogliono possono far diventare i sogni realtà? Noi scegliamo sempre la seconda strada proprio perché preferiamo pensare a un futuro migliore e non a qualcosa di già deciso. Scalea ha avuto qualche buon Sindaco in passato. Alcuni meritano eterno rispetto ma, nostra sfortuna, i buoni propositi della campagna elettorale non hanno dato i frutti sperati. Questo è lo stato delle cose: se vinci è perché hai i voti e i voti li portano i membri della squadra e i membri della squadra, per prendere tanti voti, scendono spesso a compromessi prima e dopo il voto. La politica che abbiamo conosciuto funziona così. Per questo noi vogliamo una politica nuova e in grado di essere tramite tra i cittadini e le istituzioni. Non è semplice utopia ma è quanto si sta vivendo nei comuni amministrati dal movimento 5 stelle e noi, con Scalea, vogliamo essere d’esempio per tutta la Calabria. Volgiamo che Scalea tronchi definitivamente con il suo nefasto passato e che in città si torni a parlare di crescita e di un futuro migliore per i suo cittadini.

Abbiamo dimostrato nella concretezza che siamo in grado di proporre contenuti. La nostra lista non rappresenta la classe politica ma semplicemente, e ne siamo orgogliosi, la società civile. E’ da gennaio che abbiamo online i nostri punti programmatici. Li abbiamo resi disponibili perché volevamo condizionare tutta la politica locale a seguirci e ci siamo riusciti. Abbiamo messo sulla carta i problemi del paese e le nostre soluzioni. Tra i tanti contributi ricevuti c’è l’esigenza dei genitori di avere un servizio più efficiente nelle scuole. Non è solo la carta igienica il problema, ma come abbiamo più volte detto, esistono problemi legati al servizio scuolabus e la mancanza di personale specifico per accogliere i bambini che giungono a scuola. Questi tra i tanti contributi ricevuti dai cittadini. A tale proposito abbiamo già messo sotto la nostra analisi, tramite i consulenti dei nostri europarlamentari, per il rinnovo del parco macchine e per la mobilità eco-sostenibile. Per la tutela del nostro futuro che sono i nostri figli, vogliamo un sistema scolastico efficiente e di primo ordine alla pari delle scuole del nord Europa. Tra i punti essenziali della nostra azione politica sarà quella di promuovere l’eccellenza nell’istruzione e formazione professionale, migliorare la condizione degli studenti a rischio di abbandono scolastico, rafforzare il profilo professionale degli insegnati, aprire la scuola locale ai migliori standard europei. Per arrivare a ciò, vogliamo accedere alle risorse finanziarie per la scuola messe a disposizione della comunità europea che rientrano nel programma “Europa per il cittadino” e “Erasmus+” nella qualità di partner, come ente comunale, con gli enti dediti alla formazione e l’istruzione.

Se non fossimo legati a un movimento politico innovativo, tenace e ambizioso, questi argomenti resterebbero solo sulla carta. Così si differenzia la politica del movimento 5 stelle dalla classica politica macchinosa e di compromesso dei partiti tradizionali. Avevamo anticipato che non avremmo speso più di mille euro per la nostra campagna elettorale e siamo felici di dire che non siamo neanche arrivati alla metà dell’importo prefissato. Vogliamo dimostrare che è possibile fare politica senza buttare via i soldi.

Lascia una risposta